Settembre 22, 2023

A Montecitorio il nuovo film di Tarabelli e Trovellesi Cesana.

CONFERENZA STAMPA A MONTECITORIO. SI È PARLATO DEL RILANCIO DEL CINEMA E DELLA CULTURA POST PANDEMIA

Roma, 29 aprile 2022 – Si è svolta mercoledì, 27 aprile, la Conferenza stampa dal titolo “Il Rilancio del Cinema e delle Cultura Post Pandemia” presso la sala stampa di Montecitorio.

Hanno partecipato Luca Trovellesi Cesana della “Sydonia Production”, regista e produttore di “Criminali si diventa” ed Alessandro Tarabelli, anch’egli regista del film. Il film sarà al cinema dal 5 maggio 2022.

Durante l’incontro, sono intervenuti: L’On. Andrea Cecconi, Componente Commissione Giustizia, l’On. Mario Morgoni, Componente Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici, l’On. Roberto Rossini, Segretario Commissione Difesa, l’On. Antonio Tasso, Vice Presidente Gruppo MAIE, l’On. Federico Mollicone, Componente Commissione Cultura Camera il Sen. Francesco Verducci, Vice Presidente Commissione Cultura Senato e il Cav. Riccardo Di Matteo, Presidente Sinergitaly. A moderare l’Incontro il Prof. Massimo Lucidi.

“Ringrazio tutti i presenti e in particolare Riccardo Di Matteo, che ha avuto l’idea di venire a presentare qui il film insieme agli Onorevoli. La cultura è un’industria che da lavoro a molti operatori e maestranze, non è dunque fine a se stessa, ma si riferisce ad un comparto immenso e complesso che si è trovato completamente fermo, che però ha avuto la voglia e la forza di ripartire” – È quanto ha dichiarato il produttore e regista del film “Criminali si Diventa”, Luca Trovellesi Cesana.

“Nel nostro progetto mettiamo in scena un gruppo molto eterogeneo e molto legato alle Marche, anche se i protagonisti vengono da tutta Italia; il lavoro di squadra che i protagonisti mettono in scena, in realtà è una vera metafora del lavoro che abbiamo fatto noi. Non esistono i film di genere o i film commedia, esistono solo i film buoni, quindi cerchiamo di sostenerli e sostenerli anche in sala” – Così il regista del film “Criminali si diventa” Alessandro Tarabelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *